Machu Picchu la “Città perduta” tra pietre ballerine e bellezze naturali

Eccoci giunti al nostro quarto appuntamento di ottobre un mese ricco di curiosità astrologiche e mete da sogno. Nello scorso articolo ci siamo lasciati con un viaggio alla scoperta dei segni appartenenti al gruppo di terra composto da Toro, Vergine e Capricorno. Oggi sostravel.com vi porta alla scoperta della meta adatta al segno della Vergine volando fino a Machu Picchu in Perù. Pronti? Cominciamo la nostra avventura!

Machu Picchu, una delle sette Meraviglie del Mondo
Machu Picchu, una delle sette Meraviglie del Mondo

Machu Picchu è una terra incantata in cui si rivive il sogno della Città perduta degli Inca. Grazie al mix perfetto di storia, mistero, religione e cultura la Città Perduta si è aggiudicata un posto tra le sette Meraviglie del Mondo.

La visita di questo parco archeologico rappresenta per ogni turista un’esperienza indimenticabile ma che richiede una grande organizzazione e pianificazione. Una sfida particolarmente tosta ed entusiasmante per un viaggiatore del segno della Vergine che possiede uno stile di viaggio concreto e che ama pianificare in modo dettagliato i suoi itinerari.

Iniziamo con alcuni consigli pratici per il vostro viaggio! Per raggiungere questa località dovrete assolutamente passare per Aguas Calientes, un piccolo paesino nella valle dell’Urumbamba conosciuto come Machu Pichu Pueblo. Per raggiungerlo potrete utilizzare il treno che parte da Cusco e raggiunge Ollantaytambo oppure un percorso alternativo che prevede un primo spostamento con i tipici furgoni del luogo da Cusco a hidroeléctrica ed una successiva camminata di circa 10km fino ad Aguas Calientes.

La divisione dell'area urbana e agricola del sito archeologico
La divisione dell’area urbana e agricola del sito archeologico

Eccoci quasi arrivati al meraviglioso sito archeologico. Avrete ormai scelto il percorso ideale e ora non ci resta che andare alla scoperta di questa suggestiva località. Il complesso si divide in due grandi zone, quella agricola, costituita dalle terrazze destinate alla coltivazione che occupano la zona sud del sito, e la zona urbana dove vivevano gli occupanti e nacquero le principali attività civili e religiose. Le due aree sono separate da un muro, un fosso e una scalinata che si sviluppano parallelamente alla costa est della montagna.

Lungo il cammino in questa Città Perduta troverete cinque grandi costruzioni che furono utilizzate dagli Inca come granaio o magazzino. Nella zona urbana potrete invece ammirare alcuni edifici come la Plaza Alargada costruita su terrazze e differenti livelli e il Tempio Osservatorio del Sol. Tra le costruzioni utilizzate come abitazioni invece troviamo la Residenza Reale che rappresenta il primo ingresso della città. Proseguendo nella visita del sito vi ritroverete nella Piazza Sacra che include due dei tre maggiori edifici, il Tempio de la tres ventanas e il Tempio Principal. Ma non è tutto! Il sito archeologico di Machu Picchu oltre a possedere queste meravigliose bellezze architettoniche e naturali è carico di mistero. Vediamo insieme alcune curiosità!

Hiram Bingham e Indiana Jones
Hiram Bingham e Indiana Jones

 Visitando il sito vi accorgerete della presenza di alcuni piccoli sentieri che si diramano nella foresta circostante. Nessuno sa dove essi conducano a causa della loro mancata esplorazione essendo inoltre avvolti dalla foresta pluviale che cresce rapidamente insieme ai suoi misteri. Una seconda curiosità farà piacere agli appassionati di cinema!

Sapevate che lo scopritore di Machu Picchu ha ispirato il personaggio di Indiana Jones? Parliamo di Hiram Bingham, professore di storia laureato a Yale con il pallino per l’avventura che agli inizi del 1900 organizzò una spedizione in Perù alla ricerca della Città Perduta. Una terza curiosità riguarda le pietre del sito definite “ballerine”. Queste appaiono in primo luogo saldate insieme senza traccia di malta o di cemento e in secondo luogo combaciano perfettamente tanto da non poter infilare nemmeno un foglio di carta tra esse. Ma perché vengono definite ballerine? Ve lo spieghiamo subito.

Si dice che durante i terremoti esse si sollevino, rimbalzino e poi ricadano esattamente al loro posto. Probabilmente tutto questo ha contribuito a mantenere intatta la struttura architettonica del sito nonostante il Perù sia una terra molto sismica.

Sostravel.com ha scelto per voi la misteriosa terra di Machu Picchu portandovi alla scoperta delle curiosità e delle bellezze architettoniche di questo luogo. Sostravel.com vi dà appuntamento a martedì con la nuova edizione dell’oroscopo del viaggiatore in cui verranno trattati i segni del gruppo di aria: Gemelli, Bilancia e Acquario. Continuate a seguirci!