Armenia: una terra ricca di esperienze epiche

Ci siamo lasciati un altro anno alle spalle, un 2019 che abbiamo concluso consigliandovi le migliori mete in cui trascorrere le vostre festività natalizie al caldo. Vogliamo così iniziare al meglio il nuovo anno coinvolgendovi, con la passione che ci contraddistingue, in viaggi unici e irripetibili, ricchi sempre di esperienze epiche e di forti emozioni. Per questo sostravel.com ha deciso di portarvi alla scoperta di quattro nuove insolite e suggestive mete scelte appositamente per voi, veri esploratori desiderosi di intraprendere nuovi itinerari e di vivere sensazioni uniche. Siete curiosi di scoprire quali sono?

La prima epica destinazione che siamo certi vi affascinerà è l’Armenia, sita nella parte meridionale del Caucaso e confinante con la Turchia, l’Iran e la Georgia. Un piccolo ma leggendario paese che conquista ed arriva dritto al cuore dei viaggiatori grazie ai suoi preziosi siti storici, culturali e architettonici di grande impatto e in grado di regalare esperienze uniche. 

Valle del Monastero, Armenia
Valle del Monastero, Armenia

Visitare l’Armenia significa quindi relazionarsi con una civiltà che ha attraversato tremila anni di storia, che si riconosce nei valori cristiani e nel grandioso patrimonio culturale di cui è ricca. Il Popolo Armeno è di fatti uno fra i più miti, generosi ed ospitali al mondo. Non potrete non apprezzarne l’accoglienza fermandovi a bere insieme a loro un goccio del famoso quanto tipico Brandy Ararat, un modo perfetto di partecipare e brindare alla cultura di questa meravigliosa terra.  Scaviglisoavtee così che il vero lusso di questo Paese è racchiuso nelle sue preziose tradizioni, anima di questa antica e suggestiva terra.

Yarevan City, Monte Ararat, Armenia
Yarevan City, Monte Ararat, Armenia

Per tali ragioni il lussureggiante tour dell’Armenia non può che partire dalla sua capitale, Yeravan, sita a quasi 1000 metri di altitudine ed è attraversata dal fiume Hrazdan, da dove è possibile ammirare la cima innevata del monte Ararat: uno spettacolo che, vi assicuriamo, non ha prezzo! Yerevan infatti è una città nella quale si uniscono non solo l’antica e la nuova architettura, ma anche le religioni: a pochi passi dalla strabiliante Cattedrale di San Gregorio c’è infatti la Moschea Blu, inconfondibile per i suoi bellissimi mosaici che ne decorano cupola e pareti.  

Moschea Blu, Yeravan, Armenia
Moschea Blu, Yeravan, Armenia

La vera bellezza dell’Armenia è sicuramente paesaggistica. Non si può fare a meno infatti di apprezzare l’arida semplicità del territorio costellato di antichi monasteri che infondono pace e tranquillità ad ogni visitatore. Il più suggestivo? Sicuramente il Monastero di Geghard, fondato nel IV secolo da San Gregorio l’Illuminatore. Un complesso archeologico divenuto patrimonio dell’UNESCO, il cui nucleo è stato costruito all’interno di una grotta dove si trova un’antica sorgente d’acqua. Pensate che per tal motivo il nome originale del monastero era quello di Ayrivank, che significa “il monastero della grotta”. L’attuale denominazione invece significa “il monastero della lancia”, con riferimento alla lancia che trafisse Cristo, portata, secondo la leggenda in Armenia dall’apostolo Taddeo e conservata nel monastero insieme a molte altre reliquie.

Monastero di Geghard, Armenia
Monastero di Geghard, Armenia

Perché poi non perdersi passeggiando sulle rive del Lago di Sevan o alle porte della romantica e particolare città di Gyumri? Per non parlare poi della possibilità di vivere esperienze Yoga full immersion nella natura tra storia, arte e cultura. D’altra parte in questo paese anche le cose più piccole diventano esperienze indimenticabili.

L’Armenia è il posto ideale per chi vuole, inoltre, vivere intense esperienze di gusto ed ama il sapore forte della carne. Assolutamente da provare sono infatti i piatti tipici come dolma, dei deliziosi involtini di foglie di vite ripieni di riso e carne d’agnello, oppure lo spezzatino di pecora con riso speziato, accompagnati dal buonissimo vino Karas prodotto nella regione di Armavir. Ampio spazio è dunque riservato agli amanti dell’enogastronomia e della tradizione: lavash, tolma, gata, vino, danze e musica sono i punti forti della cultura armena.

Sostravel.com vi ha dunque portato alla scoperta di una inaspettata quanto suggestiva meta e vi dà appuntamento alla prossima settimana per svelarvi la seconda destinazione per dare vita al vostro epic travel, trend di questo 2020, e guidarvi in un nuovo viaggio fatto di luoghi da visitare, esperienze da vivere ed emozioni da provare.