Le origini di Halloween e le tradizioni più belle da tutto il mondo

Dolcetto o scherzetto? In occasione di Halloween la festa più terrificante dell’anno, sostravel.com vi porta in giro per il mondo alla scoperta delle tradizioni più belle e terrificanti. Ma prima di intraprendere il nostro viaggio scopriamo insieme le origini di questa festa!

Tutti penserete che si tratti di una festa nata in America, ma non tutti sanno che in realtà non è così! Sfatiamo quindi questo mito americano e diamo il giusto merito al paese in cui è nato il vero Halloween: l’Irlanda dominata dai Celti. Già proprio così, si tratta di una tradizione nata proprio in Europa ed esportata poi negli Stati Uniti da tutti i migranti che in seguito ad una terribile carestia si diressero verso nuove terre. Secondo il calendario Celtico questo giorno indica il Capodanno chiamato in modo più preciso Samhain. Dopo avervi svelato queste prime curiosità procediamo con l’origine del nome: vi siete mai chiesti da cosa deriva il termine Halloween? Scopriamolo insieme! La parola è riconducibile alla forma contrata di “All Hallows’ Eve” in cui Hallow significa Santo ed Eve indica la sera della festa e in particolare la vigilia, per tale motivo il giorno dei festeggiamenti ricade proprio il 31 ottobre, la vigilia della Festa di Ognissanti.

Macnas Parade, Dublino
Macnas Parade, Dublino

Ma come mai per i Celti il capodanno cadeva proprio il 31 di ottobre? La risposta è riconducibile ai ritmi di vita adottati da questo popolo di pastori che erano scanditi dai tempi che l’allevamento del bestiame imponeva, totalmente diversi da quelli dei campi. Per tale motivo il loro anno iniziava il 1° novembre, giorno in cui terminava la stagione calda ed iniziava quella delle tenebre e del freddo. Momento in cui gli animali dovevano essere ricondotti a valle per prepararsi al clima in arrivo. Quindi, perché ricondurre il suo tema principale alla morte? Per i Celti l’inizio della stagione invernale portava ad un cambiamento nella natura, tutto tornava a tacere generando un rinnovamento nel sottoterra. Essi credevano quindi che, alla vigilia di ogni nuovo anno, Samhain chiamava a sé gli spiriti dei morti che venendo riesumati cominciavano a vagare indisturbati sulla Terra mettendone a tacere la natura viva che colorava la stagione calda. Come non citare quindi l’Irlanda come prima meta in cui trascorrere questa terrificante festa? Potrete cogliere l’occasione per partecipare alla Macnas Parade a Dublino, una sfilata di carri e maschere tra luci, musica e spettacoli pirotecnici che animano il centro della città durante la notte del 31 ottobre. Ma quali sono le altre principali mete in cui poter recarsi ed ammirare le tradizioni più belle legate ad Halloween? Scopriamole insieme!

Le streghe di Salem in uno dei loro riti
Le streghe di Salem in uno dei loro riti

Iniziamo il nostro viaggio da Salem nello Stato del Massachussetts negli Stati Uniti d’America. Le leggende narrano che nel lontano 1692 in questa città si susseguirono numerosi processi e atti intimidatori contro coloro che erano accusati di praticare la stregoneria. Armatevi quindi di coraggio e ripercorrete la storia di questa città tra tour di aree infestate dai fantasmi delle streghe e la visita al Witch House Museum, dove potrete ripercorrere gli avvenimenti del 1692 alla scoperta dei segreti della magia e della stregoneria. Visitare Salem in questo giorno vi permetterà di passare una notte da brividi tra parate e feste che riscaldano l’atmosfera durante l’intera notte.

Castello di Bran, dimora del terrificante Conte Dracula
Castello di Bran, dimora del terrificante Conte Dracula

Voliamo ora in Transilvania e precisamente a Sighisoara, la città natale del temibile Conte Dracula, il più spaventoso e famoso vampiro della storia. In questa città ogni anno, durante questa notte si svolge il Killing of The Living Dead l’antico rituale per seppellire i morti di questa terra.  Non andate via senza aver prima visitato il Castello del Conte Dracula nella città di Bran. Una roccaforte che, affacciata su speroni rocciosi e avvolta nell’oscurità delle tenebre, racchiude in sé mille anni di storia e leggende.

L'Halloween alternativo in Messico
L’Halloween alternativo in Messico

Dopo aver dato spazio all’atmosfera spaventosa che avvolge questa festa, spostiamo il nostro racconto all’ironica interpretazione fornita dal popolo messicano che per natura possiede un animo allegro. Qui “el Dia de los Muertos” è il giorno in cui la popolazione rispolvera i vestiti più colorati e li indossa per festeggiare i morti. Secondo infatti la tradizione messicana in questo giorno gli spiriti dei defunti tornano dai propri cari per trascorrere un po’ di tempo insieme. Il simbolo di questa festa è il teschio rigorosamente composto da colori scintillanti.

Sostravel.com ha selezionato per voi quattro tradizioni tra le tante presenti nel mondo. Quale vi ha colpito di più? Il viaggio di sostravel.com per il mese di ottobre si conclude qui e vi dà appuntamento al prossimo mese per scoprire insieme nuove mete e tradizioni in giro per il mondo.